​Il progetto vuole rispondere al bisogno di coloro che si trovano in temporanea difficoltà abitativa, fornendo loro un alloggio e sostenendoli, ove necessario, con la predisposizione di percorsi per ritornare all’autonomia sociale ed abitativa.  Non si tratta di una pronta accoglienza, pertanto non possono essere ospitate persone che si trovano in situazioni di emergenza o che necessitano di accompagnamento e protezione.  L’accoglienza ha una durata di sei mesi, eventualmente rinnovabili per altri sei (massimo 1 anno).

Per accedervi le persone debbono avere un lavoro (o una pensione) che ne garantisca il sostentamento.

L’accoglienza è subordinata a colloqui conoscitivi con gli operatori della struttura al fine di verificare i requisiti sopra descritti, in particolar modo l’idoneità del richiedente a sostenere percorsi di autonomia sociale, lavorativa e abitativa. Agli ospiti viene chiesto di collaborare per le pulizie degli ambienti comuni e di partecipare ad un momento mensile di confronto comunitario.

Obiettivi

  • Sostenere le persone in temporanea difficoltà abitativa tramite l’ospitalità e la definizione di un progetto verso l'autonomia

Azioni

  • Ospitalità in una struttura residenziale di persone singole, nuclei familiari monoparentali o famiglie di piccole dimensioni
  • Elaborazione di singoli percorsi di autonomia grazie alla presenza di 2 operatori

Le strutture residenziali

Casa Beato Claudio Granzotto
Situata in una porzione del convento di Santa Lucia a Vicenza, è composta di 6 stanze singole con bagno condiviso, 3 stanze singole con bagno privato, 6 monolocali e 14 bi-locali. Le persone che vengono accolte nelle stanze singole hanno a disposizione una cucina comune, un soggiorno comune e una lavanderia. La struttura al massimo della capienza può ospitare 49 persone e dispone di un ampio parcheggio e di un luogo di riparo per le biciclette.

Casa San Giorgio
Situata nell’ex-casa parrocchiale a Quinto Vicentino, consta di 2 appartamenti bi-camere (una camera matrimoniale e una camera singola) e 1 mini appartamento (con una camera matrimoniale). La struttura al massimo della capienza può ospitare 8 persone.

Casa Madre della Misericordia (Scaldaferro di Pozzoleone)
Situata accanto al Santuario di Scaldaferro, presenta 12 camere singole/doppie con bagno privato. Le persone accolte hanno a disposizione una cucina comune, un soggiorno comune e una lavanderia.

Appartamenti di prima autonomia
Si tratta di appartamenti gestiti nel territorio vicentino destinati al reinserimento sociale e abitativo.

Contatti

  • Tel. 0444-502066
  • socialhousing@caritas.vicenza.it
  • Per appuntamenti telefonare nei seguenti giorni e orari: lunedì 19.30 - 22.00; martedì 9.00 – 12.30; giovedì 17.00 - 19.00 e il 4° sabato del mese 9.30 - 12.30

Casa Beato Claudio Granzotto

  • Via Pasi 10, 36100 Vicenza

Casa San Giorgio

  • Via Martiri della Libertà, 36050 Quinto Vicentino (VI)

Casa Madre della Misericordia

  • Via Vallazza, 36050 Scaldaferro di Pozzoleone (VI)

I video sull’housing sociale di Casa Beato Claudio Granzotto realizzati in occasione della campagna 2018 per l’8×1000 alla Chiesa Cattolica