CARITAS DIOCESANA VICENTINA

Cosa è Caritas

La Caritas è un organismo pastorale, di animazione, a servizio delle Comunità cristiane.

Finalità dell'animazione è promuovere la prossimità verso le persone maggiormente segnate dal bisogno emarginante o che già patiscono povertà ed emarginazione.

La Caritas vive principalmente dell'adesione volontaria di quelle persone, credenti e non credenti, che intendono impegnarsi fattivamente a favore degli ultimi. Tuttavia non accetta di ridurre il proprio agire né a delega supplente né ad assistenzialismo. Ritiene infatti essenziale, mentre si spende per una concreta prossimità, non smettere mai di cercare criticamente le cause personali e strutturali (economiche, sociali, culturali, ...) che producono o almeno favoriscono la marginalizzazione dei più deboli. In tal senso la prima forma di Carità diventa la Giustizia, concretamente declinata sui diritti di cittadinanza di ogni persona. Nella stessa logica, si rifiuta ogni tipo di asserzione che veda nella diversità (culturale, religiosa, etnica,...) una qualsivoglia legittimazione a percorsi di discriminazione.

La Caritas si propone dunque come una medaglia a due facce. L'unicità della medaglia è data dalla natura pedagogica della Caritas. Prima che il fare resta l'educare, l'animare, il promuovere. Il fare ha il valore di "segno". Non vi sono cioè, pretese esaustive rispetto al bisogno. Così, se la Caritas cerca di piegarsi sul bisogno, prendendosi cura in modo meno inadeguato possibile della persona che lo vive, il vero obiettivo non sta nella qualità della cura ma, per un verso, nel bisogno da far regredire e, per l'altro verso, nella cura da moltiplicare come forma normale delle relazioni interpersonali. Ecco l'unicità della medaglia, il cui nome è animare (e-ducare), e le sue due facce: il bisogno e la cura.

La prima e più conosciuta faccia è quella del bisogno. La Caritas infatti non smette di attivare servizi-segno a favore dei più deboli, facendosi presente anche nelle emergenze internazionali. Lo fa coinvolgendo la disponibilità volontaria di tanti uomini e donne, che mentre regalano qualcosa di sé accettano di "pensare". In tal senso la formazione permanente diventa parte normale dell'attività del volontariato. Si potrebbe dire un "far pensare facendo". La seconda faccia è quella della cura, intesa come mentalità, cultura. In tal senso l'agire Caritas, se anche fosse il più efficiente rispetto al bisogno, diverrebbe fallimentare se dimenticasse l'educare. Anzitutto le Comunità cristiane o parrocchie, e quindi la convivenza civica: sono l'oggetto-soggetto dell'educare (o pedagogia) Caritas. Si tratta di imparare a interagire criticamente con la gestione e la progettazione sia delle parrocchie come della convivenza civica nella polis. Il percorso educativo, di indole evangelica, potrebbe essere così sintetizzato:

  • parte dalla prossimità al bisogno anzitutto dei più deboli, che i vescovi italiani chiamavano ripartire dagli ultimi;
  • passa attraverso la presa in cura della persona fiaccata, chiamando in causa anzitutto le strutture preposte già esistenti, per un affrancamento nella misura della sostenibilità possibile;
  • giunge alla necessità di scommettersi nella semina di una cultura solidale, non intesa in termini di straordinarietà o di beneficenza ma di "normalità" interpersonale ed istituzionale.

La Caritas è nata nel 1971 per volontà di papa Paolo VI, che intendeva così superare le precedenti OPA (opera pontificia di assistenza) e ODA (opera diocesana di assistenza). L'organismo ecclesiale Caritas si articola su scala parrocchiale, diocesana, nazionale ed internazionale.

 Caritas è

Un video per conoscerci

CARITAS DIOCESANA VICENTINA

La Caritas Diocesana Vicentina è l’organismo pastorale istituito dalla Diocesi di Vicenza per la promozione ed il coordinamento delle iniziative caritative ed assistenziali. Opera per animare il territorio, sensibilizzando le comunità cristiane a dare testimonianza di carità e solidarietà ed ha pertanto una prevalente funzione pedagogica.

L’attività di sensibilizzazione-animazione e i servizi-segno sono organizzati nei tre filoni principali tipici della Caritas Italiana: Area Promozione Caritas, Area Promozione Umana, Area Mondialità.

>>>Bilancio sociale 2018 

>>>Bilancio sociale 2017 

>>>Bilancio 2016 (pdf 35 kb)

>>>Bilancio 2015 (pdf 35 kb)

Per perseguire il suo scopo di promozione integrale della persona e sostenere le progettualità in risposta ai molteplici bisogni emersi negli anni, la Caritas Diocesana Vicentina si avvale di due enti:

 Fondazione Caritas Vicenza, che cura lo sviluppo e l’accompagnamento delle Caritas parrocchiali, la formazione dei volontari, la comunicazione e sensibilizzazione sui temi della solidarietà e della condivisione. Inoltre, è l’ente deputato a ricevere lasciti testamentari, donazioni di immobili e offerte per sostenere i progetti promossi da Caritas Diocesana.

  
 

 Associazione Diakonia onlus, di cui sono socie la Diocesi e varie parrocchie, che costituisce lo strumento adeguato alle normative vigenti per la progettazione e gestione operativa dei servizi-segno.

>>>Bilancio 2017 Diakonia

>>>Relazione Revisori al bilancio 2017

>>>Relazione di Missione Diakonia 

>>>Elenco contributi ricevuti ex art. 124/2017, comma 125-129 dell'art. 1 - Anno 2018

allegati


© 2012 Caritas Diocesana Vicentina c.f. 95002320240, in collaborazione con www.peresempio.it

ATTENZIONE I dati personali che compaiono nel sito NON possono essere utilizzati per scopi diversi dalle finalita' Caritas E' peraltro assolutamente escluso l'utilizzo di indirizzi mail per scopi di marketing e/o commerciali senza il consenso dell'interessato come ribadito nel provvedimento del Garante del 20/04/2006 Si diffida quindi chiunque dall'uso improprio dei suddetti dati

Tutti gli articoli e i testi pubblicati all'interno di questo sito possono essere liberamente riprodotti, in tutto o in parte, a condizione che l'utilizzazione avvenga per finalità di uso personale, di studio, di ricerca o comunque per finalità non commerciali e che sia indicata, con adeguata visibilità, la fonte. In nessun caso è consentito alterare il testo originale e/o utilizzare le immagini presenti nel sito.