570470507213052 Emergenza Covid, nasce il Fondo IO(N)OI di Caritas Diocesana Vicentina

Aderisci al fondo promosso da Caritas Diocesana Vicentina
per sostenere chi è in difficoltà a causa dell'ermegenza Covid-19

 

PERCHÉ UN FONDO SPECIFICO PER L’ATTUALE EMERGENZA SOCIO-ECONOMICA?

La pandemia di Covid-19 sta provocando una dolorosa emergenza sociale ed economica, che si traduce, anche nei nostri territori, in una riduzione dell’occupazione e dei redditi, un aumento della chiusura delle attività economiche e produttive, un pesante incremento dei costi fissi delle imprese.

Di conseguenza, stanno aumentando le disuguaglianze sociali e la povertà. Chi era già sulla soglia di povertà sta sprofondando nell’indigenza assoluta; chi rientrava nel cosiddetto “ceto medio” vede aumentare il rischio di conoscere per la prima volta l’esclusione sociale.

I nuovi poveri sono italiani e stranieri, giovani adulti, ma anche anziani soli, famiglie con minori, nuclei con disabili. Persone che, prima dell’emergenza, potevano contare su un impiego precario o stagionale e che oggi non hanno più un reddito. E poi piccoli commercianti, lavoratori auto- nomi, persone già da tempo disoccupate. I nuovi poveri sono il tuo vicino di casa, i genitori del bimbo che va a scuola con tuo figlio, il tuo amico che improvvisamente ha perso tutto.

QUALI AZIONI POSSO SOSTENERE ATTRAVERSO IL FONDO IO(N)OI?

Il FONDO IO(N)OI, in particolare, sosterrà tre aree di intervento, attivate a seconda delle esigenze e dei bisogni rilevati attraverso i servizi-segno dell’Associazione Diakonia Onlus, braccio operativo di Caritas Diocesana Vicentina.

1. Bisogni primari e sostegno al reddito

  • Orientamento e soddisfazione dei bisogni primari: mensa, borse spesa, salute.
  • Sostegno al reddito tramite strumenti personalizzati: sostegno di vicinanza a fondo perduto, prestito etico-sociale in convenzione con le Banche di Credito Cooperativo, rateizzazione bollette utenze in convenzione con AIM, fondo anti-usura con Fondazione Tovini.

2. Relazioni e bisogni abitativi

  • Sostegno psico-relazionale: percorsi di accompagnamento, orientamento e consulenza e/o gruppi di auto-mutuo-aiuto.
  • Inclusione abitativa: affitti sociali sicuri, per prevenire lo sfratto in caso di perdita del posto di lavoro o riduzione del reddito, e social housing.

3. Lavoro e formazione

  • Accompagnamento nella ricerca attiva del lavoro.
  • Promozione di percorsi di formazione e tirocini-lavoro.
 

COME POSSO DONARE?


Puoi contribuire al FONDO IO(N)OI con una donazione a:

Fondazione Caritas Vicenza

Bonifico bancario sul c/c Iban IT41A 05018 11800 0000 1217 3258 intestato a Fondazione Caritas Vicenza

presso Banca Popolare Etica – filiale di Vicenza, indicando come causale FONDO IO(N)OI.

Deducibilità fiscale per il reddito d’impresa:

Deducibilità prevista dall’art. 100, c. 2 lett. a) TUIR (2% del reddito di impresa dichiarato).

Le offerte a Fondazione Caritas Vicenza non sono deducibili né detraibili per le persone fisiche.

Associazione Diakonia Onlus, braccio operativo di Caritas Diocesana Vicentina

Bonifico bancario sul c/c Iban IT40D 05018 11800 0000 1107 9332 intestato ad Associazione Diakonia Onlus presso Banca Popolare Etica – filiale di Vicenza, indicando come causale FONDO IO(N)OI.

Versamento sul c/c postale n. 29146784, indicando come causale FONDO IO(N)OI.

Detraibilità fiscale:

Detrazione ex art. 83, c. 1 del D.Lgs 117/2017 (30% fino a 30.000 euro).

Deducibilità fiscale:

Deducibilità prevista dall’art. 83, c. 2 del D.Lgs 117/2017 (erogazioni agli ETS, deducibilità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato).

ATTENZIONE: per consentire all’Associazione Diakonia Onlus di comunicare la donazione ricevuta all’Agenzia delle Entrate (adempimento previsto per le dichiarazioni fiscali precompilate), si chiede di fornire i seguenti dati del donatore: cognome, nome, codice fiscale e indirizzo.

NOTA BENE: l’art. 66 del D.L. 18/2020 “Cura Italia” prevede, fino al 31.12.2020, agevolazioni per le erogazioni liberali connesse all’emergenza Covid-19. Tali agevolazioni vanno approfondite con il proprio consulente.

Consulta la brochure del FONDO IO(N)OI