570470507213052 VI Giornata Mondiale dei Poveri - Caritas Vicenza

Blog

VI Giornata Mondiale dei Poveri

VI Giornata Mondiale dei Poveri

Il 13 novembre 2022 ricorre la VI Giornata Mondiale dei Poveri, istituita da Papa Francesco al termine del Giubileo straordinario della Misericordia.

Anche quest’anno, in un tempo ancora segnato da guerre e crisi energetica, questa giornata è occasione che ci interroga sul nostro modo di coinvolgere la comunità in quella testimonianza che, come realtà caritative, cerchiamo di portare avanti quotidianamente. In un clima segnato da paure e disorientamento, l’esperienza della relazione con persone fragili e segnate dalle sofferenze della vita può tessere nuove relazioni nelle nostre comunità, e renderle luoghi generativi di bene. Il cammino con i poveri ci converta e ci doni di promuovere, con le nostre azioni e le nostre scelte, una mentalità di comunione e condivisione.

Consulta qui i suggerimenti pastorali per questa Giornata e le proposte per l’animazione della S. Messa del 13 novembre

In occasione della sesta Giornata Mondiale dei Poveri, la diocesi di Vicenza invita a rivolgere lo sguardo in particolare alle famiglie che si trovano in difficoltà economica. Le disuguaglianze sociali e le situazioni di povertà sono infatti ancora evidenti, come conseguenza della pandemia prima e della crisi energetica poi.

“Anche nei nostri quartieri, tra i nostri vicini di casa – ha detto l’amministratore apostolico mons. Beniamino Pizziol – ci possono essere persone che sono costrette a scegliere se pagare una bolletta o acquistare il cibo. Scelte drammatiche, che in ogni caso mettono a rischio la propria salute e quella dei propri figli”.

Ecco allora l’invito a donare al progetto “Sostegni di vicinanza” del servizio-segno S.T.R.A.D.E. di Caritas Diocesana Vicentina, che offre innanzitutto ascolto e calore relazionale, cui si accompagna un aiuto economico finalizzato a pagare le bollette delle utenze, ma anche a fornire beni di prima necessità (come alimenti e medicinali) e a contribuire in parte al pagamento delle locazioni per prevenire gli sfratti.

Qui il comunicato stampa della Diocesi e le modalità tramite cui donare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.